- Benvenuti
- Fattoria Didattica

- Spaccio Aziendale
- Contatti

- Link Amici





    Eventi &     Festività

 

 

 

 

                

 


Un po' di storia...

Le origini storiche di Tavagnasco risalgono all'epoca preromana quando la valle della Dora Baltea fu luogo di incontro di popolazioni celtiche e liguri. La prima presenza Celtica in Piemonte risale al 1200 a.C., circa. Permangono di quel periodo sia evidenze materiali, come le quattro tombe scavate nella roccia presso Baldanzone ed altre tracce archeologiche, sia toponomastiche, giacché i suffissi asco e le radici asca sono tipiche del gruppo Celto-Ligure.

Tavagnasco nasce propriamente nel Medioevo quando è una località compresa nella Castellata di Settimo Vittone ed è sottoposta alla pieve si San Lorenzo (IX secolo).
Solo nel 1947 ottiene definitivamente l'autonomia amministrativa.
Tranquillo centro rurale posto sul fondovalle, offre al visitatore la vista di vigneti terrazzati, boschi e pascoli d’alta quota, immersi in un paesaggio di flora e fauna alpina. La visita al centro interessa l’elegante chiesa dell’Annunziata, di origine settecentesca, con a fianco il campanile, la cappella di San Bernardo del 1710, posta sopra l’abitato, e la cappella di S. Germano, circondata da vigneti.

 

La Parrocchiale di S. Margherita, affiancata da un quattrocentesco campanile, si affaccia sulla piazzetta di fronte al Municipio; ultimata nel 1770, presenta decorazioni interne di grande pregio e affreschi. Tra le escursioni principali che si possono effettuare in territorio di Tavagnasco quella per Li Piani e da qui per alpeggi circostanti quali Gian Piovano; inoltre dal Col di Naverano, salendo al Monte Gregorio ed al Cavallaria ci si può collegare con la vicina conca di Scalaro.


    




2009 Copyright (c) Cascina Barbassa